Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, è condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualità e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose è appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, serietà e impertinenza, realtà e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non è mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta…
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civiltà e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libertà, sulla creatività, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS
laboratori internazionali
2004 - L'uccello di fuoco e altre storie
Azioni coreografiche su musiche di Igor Strawinsky
Coreografie Mauro Bigonzetti
Scene e ombre Fabrizio Montecchi
Assistente alla coreografia Giuseppe Calanni
Costumi Giulia Bonaldi, Anusc Castiglioni
Assistente alla produzione Paola Camerone
Danzatori Anna Basti, Alfonso De Giorgi, Margherita Pirotto
Luci e fonica Cesare Lavezzoli


Teatro Gioco Vita - Fondazione Nazionale della Danza
L’UCCELLO DI FUOCO e altre storie è uno spettacolo di danza e ombre composto di due distinte parti e frutto della collaborazione artistica di Teatro Gioco Vita e Aterballetto. Cuore dello spettacolo è L’uccello di fuoco di Igor Strawinsky nella versione scenica che ne ha dato Teatro Gioco Vita dieci anni fa e che ora, grazie al prestigioso contributo artistico di Aterballetto, viene riproposta non come una semplice ripresa ma come una nuova, matura e significativa evoluzione dello spettacolo originale. Per corpi e ombre, è invece una nuova creazione, sempre costruita su musiche di Igor Strawinsky, nata dalle contaminazioni linguistiche e stilistiche delle due Compagnie, un primo e breve incontro del corpo con la sua ombra. Per corpi e ombre Per corpi e ombre, non racconta una storia ma storie, stati: stati d’essere. E lo fa attraverso azioni. Di corpi. Di ombre. Che si separano, si cercano, si incontrano, si dividono. Corpi sempre in bilico sulla soglia del sé. Dentro di sé, fuori di sé. E per questo sempre alla continua ricerca dell’altro. L’altro come corpo, l’altro come ombra. Per fondersi o staccarsi. Sempre e comunque alla ricerca di un’unità perduta. Per corpi e ombre non vuole essere un discorso compiuto. Per questo è costruito per frammenti. Frammenti di musiche di Strawinsky: da “Le Roi des Etoiles”, “Introitus”, “Tres Sacrae Cantiones”, “Four Russian peasant songs”, e altro ancora. Frammenti di azioni. Azioni brevi. Perché il gesto non si produca in senso e ci dica altro da se. Frammenti di ombre. Anch’esse brevi e fugaci apparizioni. Sfuggenti nel loro mutare di ruolo: doppio del corpo, parte del corpo o altro dal corpo. Per corpi e ombre è rigorosamente in bianco e nero per meglio rendere l’opposizione corpo – spazio, ombra – luce, dentro il corpo - fuori dal corpo. Sulla scena solo corpi e ombre corporee. L’uccello di fuoco L’uccello di fuoco, è uno spettacolo teatrale d’ombre e danza interamente costruito sul “racconto coreografico” che Igor Strawinsky ha composto nel 1909 per i Balletti Russi. La definizione di “racconto coreografico” non è impropria perché L’uccello di fuoco è una fiaba raccontata attraverso la musica. E così è anche il nostro spettacolo. Infatti, così come Strawinsky ha creato una musica che si pone in diretto rapporto con la storia, ne segue gli episodi e, in funzione di essi, plasma la propria forma sonora, così anche il nostro spettacolo, grazie ad un sistema di segni scenici fortemente narrativi, si da come il racconto di una storia. Ma L’uccello di fuoco non è solo questo. E’ molto altro. Perché Strawinsky ha creato una musica che non si lascia mai imbrigliare dal narrativo dimostrando una totale libertà espressiva. La sua forza consiste proprio nel miracoloso equilibrio tra il funzionale e l’autonomo, tra il figurativo e l’astratto. Sulla scena danza e ombre ricercano anch’esse, questo equilibrio. E lo fanno senza mai rinunciare alla propria natura espressiva e nel costante dialogo con la musica. Perché ne L’uccello di fuoco il narrativo, la storia, non è il fine ma il mezzo. La guida che ci permette di esplorare i territori indecifrabili dell’espressione. Di abbandonarci all’altro. In quell’altrove teatrale dove i segni scenici perdono progressivamente i loro contorni definiti per accompagnarci verso i loro, indefinibili, domini espressivi. Ne L’uccello di fuoco il teatro d’ombre fa esplodere il grande potenziale spettacolare. Nel farlo sceglie come interlocutore la danza, un linguaggio che dona corpo all’incorporeità dell’ombra e, per natura, capace di porsi come medium scenico tra le ombre e la musica. Sulla scena infatti sono danzatori – animatori i tre performers che danno vita all’universo di figure tratte dall’opera di Enrico Baj e animano le ombre di grande impatto visivo di Teatro Gioco Vita attraverso il gesto coreografico di Mauro Bigonzetti.

 

Teatro Magazine 24
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e papà
Laboratori Internazionali

Teatro Gioco Vita S.R.L. © 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo