Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, è condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualità e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose è appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, serietà e impertinenza, realtà e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non è mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta…
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civiltà e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libertà, sulla creatività, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS
laboratori internazionali
2005 - Il mio letto è una nave
Poesie d'ombra, di luce, di parole
da Robert Louis Stevenson
di
Alessandra Antinori
Nicoletta Garioni
Cesare Lavezzoli
Fabrizio Montecchi


Teatro Gioco Vita


consigliato alle seguenti fasce di età:
  • da 8 a 14 anni
  • Il buio, la luce, il passaggio dal giorno alla notte… le figure dell’ombra, i fantasmi della notte, i paesi dei sogni, i compagni invisibili… tutto questo troviamo nelle poesie per ragazzi di Robert Luis Stevenson. Avventure dello spirito, tra mari avventurosi e giardini di versi, che grazie alle parole di Stevenson e le figure d’ombra di Teatro Gioco Vita prendono corpo e, come in un sogno, ci trasportano nel regno della pura immaginazione.

    Destinatari:
    Il laboratorio è rivolto a ragazzi da 8 a 13 anni (Scuola Primaria – classi 3-4-5; Scuola Secondaria di 1° grado). In situazioni particolari, la proposta può anche essere adattata per i ragazzi delle prime due classi della Scuola Primaria.
    Il laboratorio viene realizzato per gruppi di max 25/30 ragazzi, omogenei per età (per la tipologia del lavoro, l’ideale è il gruppo classe).

    Finalità e obiettivi:
    Questo progetto si propone, attraverso esercizi di messa in scena con le ombre delle poesie di Robert Luis Stevenson, di portare i ragazzi a scavare nel mondo di figure che abitano i loro sogni e le loro notti. I materiali raccolti saranno successivamente rielaborati e riproposti in forma di spettacolo da Teatro Gioco Vita.

    Modalità di realizzazione:
    Il laboratorio può essere articolato in moduli di durata variabile, in modo da adattarsi al meglio alle disponibilità e alle esigenze delle scuole interessate. Possono pertanto essere previsti 1 o 2 o 3 incontri di 3 ore circa ciascuno.
    I materiali necessari alla realizzazione del laboratorio saranno forniti da Teatro Gioco Vita.

    Programma:
    Nel caso di 3 incontri:
    • 1° incontro: lettura e commento di alcune poesie
    • 2° Incontro: raccolta e commento dei materiali dei ragazzi con ipotesi e giochi di messa in scena
    • 3° Incontro: messa in scena di alcune poesie.
    Nel caso di 2 incontri:
    • alla classe vengono proposte, precedentemente alla realizzazione del laboratorio, una o più poesie di Stevenson: i ragazzi con gli insegnanti si impegneranno nella lettura e nel commento
    • 1° Incontro: raccolta dei materiali dei ragazzi con ipotesi e giochi di messa in scena
    • 2° Incontro: messa in scena di alcune poesie.
    Nel caso di 1 incontro:
    • alla classe vengono proposte, precedentemente alla realizzazione del laboratorio, una o più poesie di Stevenson: i ragazzi con gli insegnanti si impegneranno nella lettura e nel commento dei materiali
    • Incontro: ipotesi e giochi di messa in scena della poesia o delle poesie esaminate dalla classe a partire dai materiali e dalle idee stimolate nei ragazzi dalla lettura e dal commento
    Durata degli incontri: 3 ore circa

    Sede di svolgimento:
    Il laboratorio si può tenere a scuola: per poter effettuare l’intervento si richiede una stanza vuota, piuttosto grande, completamente oscurata. E’ necessaria la presenza almeno di una presa elettrica.
    In casi particolari, si può concordare con Teatro Gioco Vita una sede alternativa.

    Tutti i materiali necessari alla realizzazione del laboratorio vengono forniti da Teatro Gioco Vita.
    Informazioni:
    TEATRO GIOCO VITA – Teatro Stabile di Innovazione (Ufficio Scuola)
    Via San Siro 9 – 29100 Piacenza – tel. 0523.332613 – 0523.315578

     

    Teatro Magazine 24
    Festival L'altra scena
    Salt'in banco
    manifesto
    Produzioni
    2017/2018
    A teatro con mamma e papà
    Laboratori Internazionali

    Teatro Gioco Vita S.R.L. © 2006 | P.IVA 00883640336

    concept: Blacklemon (Credits)
    hosting by gedinfo