Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, è condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualità e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose è appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, serietà e impertinenza, realtà e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non è mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta…
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civiltà e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libertà, sulla creatività, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS
laboratori internazionali

12/12/2003

Claudio Bisio con "I bambini sono di sinistra" al Teatro Municipale di Piacenza

TEATRO MUNICIPALE DI PIACENZA / “TRE PER TE” Prosa – Altri Percorsi – Teatro/Danza

I BAMBINI SONO DI SINISTRA con Claudio Bisio - Il 2 dicembre al Teatro Municipale

Claudio Bisio e il Quartetto Zelig protagonisti al Teatro Municipale di Piacenza con “I bambini sono di sinistra”, spettacolo del Teatro dell’Archivolto in programma martedì 2 dicembre con inizio alle ore 21. Rappresentazione fuori abbonamento della stagione 2003/2004 del Municipale, curata da Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione: lo spettacolo è inserito nel percorso Prosa della rassegna “Tre per te”.
Con “I bambini sono di sinistra” Claudio Bisio ritorna per la terza volta - dopo gli spettacoli “Monsieur Malaussene” e “La Buona Novella” - al teatro con l’Archivolto e con Giorgio Gallione. Risultato, un one-man show irresistibile, poetico e divertente.
Ispirato ad una serie di scritti di Michele Serra e di Giorgio Terruzzi ed al concept-album del 1973, “Storia di un Impiegato”, in cui Fabrizio De André rileggeva il ’68 in modo amaro e disincantato, lo spettacolo è il racconto, quasi il diario, di un uomo dei nostri giorni, alle prese con una realtà frammentaria e incoerente, spesso assurda e paradossale, affrontata dal personaggio in bilico tra lucida ironia e comico sberleffo. In un monologo che a tratti assume i toni di una bizzarra confessione, il protagonista, sempre ridicolmente in ritardo rispetto ai mutamenti del mondo, rimpiange di aver vissuto solo marginalmente la contestazione studentesca e aver mancato anche l’appuntamento del G8; rimprovera ai figli di essere soggiogati dalla televisione ma imbottisce il frigorifero di cibo che non riuscirà mai a consumare e di fronte all’insensato teatrino della politica contemporanea non trova di meglio che rifugiarsi nel sogno di una canzone. Ma come afferma il titolo “i bambini sono di sinistra” e la speranza si proietta perciò nel futuro, nella loro innocenza e nella loro capacità di affrontare e reinventare il mondo come dimostra, tra l’altro, il toccante epilogo dello spettacolo.
Assecondato e spesso ironicamente pungolato dalla musica delle bravissime strumentiste del Quartetto Zelig, Claudio Bisio si conferma, oltre che “simpatico umorista”, cantante misurato e sensibile ed eccezionale affabulatore, uno dei pochi capaci a graffiare la realtà con il tocco leggero della comicità intelligente.

Locandina
Teatro dell’Archivolto
I BAMBINI SONO DI SINISTRA
Con Claudio Bisio
e il Quartetto Zelig
(Ilaria Bellia, violino; Ilaria Bruzzone, viola; Mariana Carli, violoncello; Francesca Rapetti, flauto)
regia Giorgio Gallione
canzoni di Fabrizio De André
testi da Michele Serra e Giorgio Terruzzi
adattamento teatrale di Claudio Bisio e Giorgio Gallione
musiche originali Mariana Carli/Quartetto Zelig
luci Marco Giorcelli

Vendita biglietti
Teatro Gioco Vita (Teatro Comunale Filodrammatici, via San Siro 9, telefono 0523.315578): dal lunedì al venerdì ore 15-18.
Banca di Piacenza: i biglietti si possono acquistare presso tutti gli sportelli della Banca di Piacenza nei giorni ed orari di apertura degli stessi, senza alcun addebito di commissioni, sino al giorno precedente lo spettacolo.
Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona unicamente nella sede della rappresentazione a partire dalle ore 18 (Teatro Municipale, telefono 0523.492251).

Informazioni: Teatro Gioco Vita, telefono 0523.332613, e-mail ufficiostampa@teatrogiocovita.it
 


Teatro Magazine 24
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e papà
Laboratori Internazionali

Teatro Gioco Vita S.R.L. © 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo