Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, � condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualit� e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose � appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, seriet� e impertinenza, realt� e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non � mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta�
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civilt� e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libert�, sulla creativit�, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS

SOVVENZIONI
laboratori internazionali

05/06/2018

ITINERARI DI TEATRO
spettacoli di strada, giocoleria, clownerie, bolle di sapone, circo e tanto altro


Piacenza, giugno-luglio 2018
Besurica / Vallera / Borgotrebbia / Roncaglia / Pittolo

Fanno il loro esordio a Piacenza gli Itinerari di Teatro, un cartellone di spettacoli di strada, giocoleria, clownerie, bolle di sapone, circo e tanto altro che si svolger tra giugno e luglio, proposto da Comune di Piacenza, Fondazione Teatri di Piacenza e Teatro Gioco Vita.
Una rassegna con la quale, come spiega il sindaco di Piacenza avv. Patrizia Barbieri nella presentazione del programma, lAmministrazione comunale vuole aprire un nuovo percorso estivo caratterizzato dallidea di un teatro che abbraccia tutta la citt, uscendo dai luoghi fisici deputati allo spettacolo dal vivo per incontrare il suo pubblico l dove vive nel quotidiano. Un pubblico fatto di famiglie, di bambini, di anziani, di spettatori piccoli e grandi, che in questa estate 2018 resteranno in citt e potranno ritrovarsi nei quartieri e nelle frazioni di Piacenza grazie a quellesperienza unica che il teatro.
Un cartellone che si articola dal 19 giugno al 5 luglio, cinque appuntamenti serali gratuiti allaperto, con inizio delle rappresentazioni alle ore 21. Gli Itinerari di Teatro 2018 faranno tappa alla Besurica (marted 19 giugno), a Vallera (gioved 21 giugno), Borgotrebbia (26 giugno), Roncaglia (28 giugno) e Pittolo (5 luglio).
E Ledizione 2018 vuole essere un inizio: Nelle prossime estati - scrive ancora il sindaco di Piacenza nella presentazione - la rassegna continuer per portare lo spettacolo dal vivo in un originale viaggio teatrale destinato a coinvolgere anche altri quartieri e frazioni.
Gli Itinerari di Teatro prenderanno il via marted 19 giugno nel cortile della Parrocchia di San Vittore alla Besurica (via Grazioli 1) con Michele Cafaggi, il mago delle bolle di sapone, che presenter Fish & Bubbles, uno spettacolo di clownerie, giochi con lacqua e bolle di sapone giganti. Un Pescatore della domenica perseguitato da una nuvoletta dispettosa che lo innaffia ovunque vada. Ma non c nulla da temere: lui non si dispera, lui fatto di sapone e i suoi pensieri sono bollicine colorate e per lui la pioggia una ghiotta occasione per mostrarvi i suoi giochi preferiti! Michele Cafaggi, il mago delle bolle di sapone, sempre molto amato dal pubblico piacentino ( in pratica una scoperta di Teatro Gioco Vita), ha studiato tra Milano e Parigi recitazione, arti circensi, mimo, clownerie ed improvvisazione. Dal 1993 si esibisce come artista di strada e di teatro in Italia e allestero passando con disinvoltura dalle grandi platee internazionali alle feste di paese, scuole, teatri, ospedali, case di riposo, carceri e ovunque ci sia loccasione e il piacere di incontrarsi con il pubblico. Ha partecipato e numerosi spettacoli di variet, trasmissioni televisive, concerti ed eventi. La sua arte spesso a disposizione di eventi benefici, grande esempio di impegno sociale e civile.
Seconda tappa a Vallera nellanfiteatro di via Antonini Zambelli gioved 21 giugno con Nando & Maila in scena con Sconcerto damore - le acrobazie musicali di una coppia in dis-accordo. Uno spettacolo che utilizza tecniche di circo (giocoleria, trapezio, tessuti aerei) e musica dal vivo, scritto e interpretato da Ferdinando DAndria e Maila Sparapani, collaborazione artistica di Marta Dalla Via, scenografie di Ferdinando DAndria e messa in scena di Luca Domenicali. Un concerto-spettacolo innovativo, comico, con acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore, che porta in scena una storia damore travagliata. Nando e Maila hanno fatto una scommessa: giocare ai musicisti dellimpossibile trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio e i tessuti aerei, in unimprevedibile orchestra di strumenti. I pali della struttura diventano batteria, contrabbasso, violoncello, arpa e campane che insieme a strumenti come tromba, bombardino, fisarmonica, violino e chitarra elettrica, creano unatmosfera magica definendo un insolito mondo sonoro. Protagonista una coppia di artisti: musicista eclettico lui e attrice-acrobata lei, eternamente in disaccordo sul palcoscenico come nella vita. Si passa cos dal rock alla musica pop suonata a testa in gi dai tessuti aerei, fino a toccare arie dopera e musica classica, conducendo il pubblico in un crescendo di emozioni.
Gli Itinerari di Teatro proseguiranno a Borgotrebbia con uno spettacolo di teatro di strada, giocoleria, equilibrismo e fuoco marted 26 giugno nel parco Nilde Lotti (in via Trebbia). In scena I giullari ciarlatani di Francesco Checco Tonti. Un canovaccio esilarante in cui, grazie allimprovvisazione, il pubblico viene coinvolto nei numeri di giocoleria, equilibrismo, fachirismo e fuoco. In scena i giullari Cecco, il capo, e Fabiullo, lassistente. Uno spettacolo di successo che dal 2001 stato rappresentato, oltre che in Italia e in vari paesi europei, in Giappone e negli Emirati Arabi, superando le 800 repliche. Francesco Checco Tonti, ideatore dello spettacolo e regista, attore comico, clown, mimo e giocoliere. Nel teatro di strada ha lavorato singolarmente, in coppia, in trio e anche con numerosi gruppi di artisti. Per questo spettacolo si avvale oggi della partecipazione di Fabio Magnani, attore dallinnata verve comica che veste il ruolo dellassistente incapace. Una coppia irresistibile che ripropone le dinamiche storiche dei clown Bianco e Augusto, del capo e dellassistente... Risate assicurate dallinizio alla fine!
Quarto appuntamento a Roncaglia gioved 28 giugno, nel campo sportivo della Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo (strada della Chiesa) con i burattini tradizionali. In cartellone E vissero felici e contenti con I Burattini di Cortesi, recitazione e animazione di Daniele e Angelo Cortesi: uno spettacolo di burattini di tradizione popolare selezionato dalla Regione Lombardia tra le migliori proposte di teatro per i ragazzi. Una favola dalla trama classica e avvincente. Una bella Principessa e un dolce e mite Pastore si amano, ma il loro amore viene tenacemente contrastato da un prepotente Cavaliere di ventura. Affiancato dal suo servile e codardo Consigliere e forte delle perfide magie di una vecchia Strega il losco personaggio sembra aver la meglio sui due giovani innamorati. Provvidenziale sar lintervento di Gioppino Zuccalunga, sostenuto dallaffetto caloroso dei bambini. Spontaneo, forte ed immediato il coinvolgimento emotivo dei giovani spettatori nella vicenda narrata dalle intramontabili teste di legno. Unoccasione di vero incontro con la magia del teatro.
Ledizione 2018 di Itinerari di Teatro si concluder gioved 5 luglio a Pittolo nel cortile della Parrocchia di SantAntonino Martire (via Galilei 40) allinsegna del circo e del teatro di strada. Appuntamento con Il Teatro Viaggiante in scena con La Famiglia Mirabella, con Elisabetta Cavana, Edoardo Mirabella e famiglia. La famiglia Mirabella sembra una versione contemporanea del circo daltri tempi, ma la sua vera origine sta nel teatro di strada del XX secolo. Energia, giocoleria, mimo, equilibrismi, danza, teatro, musica: ecco le componenti di questo evento unico. Una bici olandese a tre ruote, monocicli di diverse misure, birilli, palline, musica e cinque personaggi dai vestiti sgargianti, cappelli e gilet: sono Edoardo Mirabella, Elisabetta Cavana e i loro figli, Martin, Matilde e Mael. Equilibrismi mozzafiato su rola bola, con tanto di hula hop e giocoleria, poi la danza che irrompe come un turbine di allegria, seguita da tante acrobazie e dai sorrisi dei bambini. Come una partitura di musica, lo spettacolo giunge al finale, su monocicli e monocicligiraffa, con il pubblico che guarda rapito il passing a due metri daltezza. Una rappresentazione che lascia senza fiato, dove virtuosismo e umanit si fondono in uninimitabile e unica atmosfera.
In caso di maltempo gli spettacoli del 19 giugno e del 5 luglio saranno effettuati nei saloni parrocchiali di Besurica e Pittolo; negli altri casi sar valutata la possibilit di un recupero compatibilmente con la disponibilit delle compagnie.
Un programma reso possibile da molteplici sinergie tra Comune di Piacenza, Fondazione Teatri e Teatro Gioco Vita con parroci e volontari delle Parrocchie di San Vittore (Besurica), San Bartolomeo Apostolo (Roncaglia), SantAntonino Martire (Pittolo) e comitati, associazioni e gruppi di cittadini di Vallera, Borgotrebbia e Roncaglia.
Una piccola estate culturale per le famiglie, - scrive ancora tra le altre cose il sindaco Patrizia Barbieri nella presentazione di Itinerari di Teatro 2018 - una proposta che unisce valori pedagogici ed educativi a capacit di aggregazione e di incontro, senza dimenticare di essere occasione ricreativa e di divertimento. A partire da questi obiettivi, il progetto artistico tiene conto degli spazi e del pubblico. La scelta quindi andata a spettacoli di immediata fruizione: un teatro non fatto solo di parole e di testi classici, ma che privilegia le immagini, le figure, le arti del circo e della clownerie. Spettacoli che emozionano gli occhi e il cuore, proposti da compagnie professionali che presentano le loro creazioni in Italia e allestero davanti ai pubblici pi diversi. Una carovana di artisti di strada, saltimbanchi, giocolieri, burattinai, guitti che porteranno un teatro capace di coinvolgere tutta Piacenza. Mi piace pensare che sia unoccasione per i nostri cittadini di uscire di casa e di sera in sera riscoprire e frequentare i quartieri, le frazioni e i loro abitanti. Laugurio di ritrovarci numerosi agli Itinerari di Teatro dellestate 2018 sotto il cielo stellato della nostra bella citt, in un abbraccio ideale alla grande platea dei piacentini.

Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523315578, info@teatrogiocovita.it

 


Teatro Magazine 24
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e pap
Laboratori Internazionali

Teatro Gioco Vita S.R.L. 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo