Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, � condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualit� e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose � appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, seriet� e impertinenza, realt� e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non � mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta�
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civilt� e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libert�, sulla creativit�, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS

SOVVENZIONI
laboratori internazionali

12/12/2003

La rassegna di teatro scuola Piacenza. XXIV edizione di "Salt'in banco"

SALT’IN BANCO 2003/2004
24 edizione della stagione di teatro per le scuole a Piacenza
organizzata da
TEATRO GIOCO VITA
Teatro Stabile di Innovazione
COMUNE DI PIACENZA
Assessorato alla Cultura
PROVINCIA DI PIACENZA
Assessorato alla Scuola, Universit, Formazione Professionale e Lavoro
BANCA DI PIACENZA
Partner organizzativo

Per “Salt’in Banco” a Piacenza la 24 edizione. La rassegna di teatro scuola nella nostra citt proposta da TEATRO GIOCO VITA – Teatro Stabile di Innovazione e dal COMUNE DI PIACENZA – Assessorato alla Cultura, con la PROVINCIA DI PIACENZA - Assessorato alla Scuola, Universit, Formazione Professionale e Lavoro e, da quest’anno, BANCA DI PIACENZA partner organizzativo. Come tutte le attivit che fanno capo al Teatro Stabile di Innovazione diretto da Diego Maj, la stagione realizzata con il contributo del Ministero per i Beni e le Attivit Culturali – Dipartimento dello Spettacolo e della Regione Emilia Romagna e in collaborazione con Libert. Il cartellone di spettacoli alla mattina per gli studenti costituisce ormai un punto di riferimento fondamentale per chi opera nella scuola, oltre che occasione di divertimento e allo stesso tempo esperienza educativa per i ragazzi che assistono alle rappresentazioni. Diverse le proposte a seconda delle fasce d’et, articolazione degli spettacoli in vari spazi e molteplicit di tecniche e contenuti. Caratteristiche che ogni anno vanno di pari passo con l’elevata qualit artistica del cartellone.
In questi giorni in programmazione al Teatro Municipale il tradizionale concerto natalizio che da qualche anno costituisce un appuntamento ormai tradizionale per “Salt’in banco”: occasione per uno scambio di auguri prima della pausa per le vacanze di fine anno e allo stesso tempo sorta di “spartiacque” all’interno del cartellone tra il prologo dell’attivit, che si colloca tra novembre e dicembre, e quello che il periodo pi intenso della stagione per le scuole, da gennaio a maggio.
Ma vediamo quali sono le proposte della 24 edizione di “Salt’in banco” a Piacenza.
Per i piccoli, dai 2 ai 7 anni, il Teatro all’Improvviso mette in scena “Le stagioni di Pallina”: un’attrice (Cristina Cazzola) racconta e danza le trasformazioni di Pallina, che gioca cambiando misura, forma e colore, diventando via via pesce, fiore, bruco, pulcino e fiocco di neve, mentre un pittore (Dario Moretti) crea, con acqua e colori, immagini sempre nuove che vengono proiettate su un bianco fondale. Sempre per le materne e i primi due anni di elementari non poteva mancare in cartellone la nuova produzione di Teatro Gioco Vita “Dormi bene, Chouchou”, un racconto per ombre e musica intorno a Claude Debussy, sua figlia e i Children’s Corner. Ancora per i piccoli, altre produzioni di Teatro Gioco Vita: “L’ombra di Pollicino”, “Gli amici di Loulou” e “Circoluna”. A completare le proposte per le scuole dell’infanzia e i primi anni delle scuole elementari, anche “Pimpa sogni d’oro” del Teatro dell’Archivolto, una fiaba in musica che ha per protagonista la famosa cagnetta a pois creata da Francesco Tullio Altan, e “No” del teatro stabile di innovazione La Baracca. In scena Bruno Cappagli, gi applaudito lo scorso anno a Piacenza con “L’elefantino”, che questa volta un giardiniere che mentre coltiva un giardino si trova a raccontare una storia: quella di No e dell’arca, del diluvio e degli animali.
Ai ragazzi dai 5 ai 10 anni proposto “Il Re Leone” della Compagnia Ferruccio Filipazzi. Si tratta di un nuovo spettacolo liberamente tratto dal film di Walt Disney. Teatro d’attore, oggetti, animazione e canto: una miscela di tecniche, nello stile della Compagnia, a rappresentare il rispetto dell’equilibrio naturale di tutte le cose, di tutte le forme di vita presenti sul pianeta, com’ nello spirito della “favola” disneyana. Ferruccio Filipazzi sar affiancato da Federico Ulivi (chitarrista accompagnatore delle tourne teatrali di Milva) e da Erick, percussionista danzatore camerunese.
Per la fascia delle elementari anche “I musicanti di Brema” di Accademia Perduta/Romagna Teatri: una storia allegra, avvincente ed avventurosa, che ha per protagonisti un asino-sassofonista, un cane-organettista, un gatto-fisarmonicista ed un gallo-percussionista, alle prese con il mondo, alle prese con un sogno, quello di Brema. Ai ragazzi dai 6 ai 10 anni proposto - in collaborazione con Tesa - “Il riciclone” di Pupi e Fresedde: “il primo spettacolo interamente riciclato”, recita il sotto-titolo, che mette in scena le disavventure di una giocattolaia alle prese con discariche, rifiuti e con un Paese dei Balocchi ecologista dove tutti gli oggetti scartati e abbandonati riprendono vita.
Per il pubblico a partire dagli 8 anni, ritorna Teatro Gioco Vita con “Miracolo a Milano”, lo spettacolo coprodotto con il Piccolo Teatro di Milano e con l’Institut International de la Marionnette. La fiaba sulla povert e la ricchezza liberamente tratta dal film di Zavattini e De Sica sar proposta anche in lingua francese. Altre storie di povert, quelle di “Diario di bordo”, della Compagnia: sono storie di immigrazione e di nostalgia per la propria terra di origine. Liberamente tratto da “Il barone rampante” di Calvino, invece, “Un aquilone viola” del teatro stabile di innovazione La Piccionaia, una nuova produzione di quest’anno.
Alzando la fascia di et a cui sono rivolti gli spettacoli, quindi per le medie e le superiori, si ritrovano in cartellone: “La bilancia dei Balek” del Teatro del Buratto, liberamente tratto dall’omonimo racconto di Heinrich Bll, premio Nobel per la letteratura 1972; “I grandi dittatori” del Teatro delle Briciole, che ritorna a Piacenza dopo il successo ottenuto nella passata stagione; “Sogni” di Roberto Castello, uno spettacolo di danza che parla ai ragazzi di etica e di comportamenti nella societ di oggi; “Le rose di Franz” del Crest, che mette in scena la storia di Franz Paul Stangl, l’unico comandante di un campo di sterminio portato davanti ad un tribunale, un atto unico sulla follia dell’olocausto. Questo spettacolo, programmato alla fine di gennaio, si propone anche come occasione di riflessione per gli studenti in concomitanza con le manifestazioni per il Giorno della Memoria del 2004.
Per “Salt’in banco” ci sar poi in primavera un altro debutto: “L’uccello di fuoco” di Teatro Gioco Vita con la Fondazione Nazionale della Danza. A dieci anni dalla sua prima rappresentazione la fiaba per musica e ombre da “L’oiseau de feu” di Igor Stravinsky e figure di Enrico Baj si presenta in una nuova versione grazie al prestigioso contributo artistico dell’Aterballetto. Inoltre, come abbiamo anticipato, anche nell’edizione 2003/2004 della rassegna di teatro scuola presente il Conservatorio Nicolini con l’ormai tradizionale “Fiocchi di… suoni”: arie e canti tradizionali del Natale proposti da docenti e allievi del Conservatorio piacentino.
Un cartellone ricco e articolato, quindi, nel quale entrano anche sinergie e collaborazioni che vanno al di l degli enti organizzatori: c’ l’ospitalit di spettacoli nell’ambito di progetti che fanno capo all’Ente Teatrale Italiano, c’ la collaborazione con il circuito danza dell’Ater e quella con Tesa.
Nel programma di “Salt’in banco” stato anche inserito un appuntamento “fuori rassegna” al Teatro Municipale: quello con “Arlecchino servitore di due padroni” del Piccolo Teatro di Milano, spettacolo della stagione di prosa “Tre per Te” del Municipale di Piacenza, organizzata da Teatro Gioco Vita. Simbolo del Piccolo, rappresentato in tutto il mondo da oltre cinquant’anni, l’ “Arlecchino” di Strehler sar per i ragazzi pi grandi un’occasione da non perdere per assistere ad un grande e storico spettacolo. Per questo appuntamento (domenica 29 febbraio ore 15), speciali promozioni sui biglietti per gli studenti e gli insegnanti/accompagnatori. Inoltre, in preparazione allo spettacolo, sono previsti nelle scuole incontri propedeutici di educazione al teatro a cura degli operatori del Piccolo Teatro e un incontro di formazione per insegnanti che si terr nel ridotto del Teatro Comunale Filodrammatici.
La prenotazione agli spettacoli per le scuole obbligatoria. Per informazioni sulla rassegna “Salt’in banco” possibile rivolgersi all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita (telefono 0523.332613, biglietteria 0523.315578, e-mail info@teatrogiocovita.it).
 


Teatro Magazine 25
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e pap
ANIMATERIA

Teatro Gioco Vita S.R.L. 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo