Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, � condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualit� e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose � appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, seriet� e impertinenza, realt� e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non � mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta�
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civilt� e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libert�, sulla creativit�, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS

SOVVENZIONI
laboratori internazionali

26/09/2003

Campagna abbonamenti stagione 2003/2004 "TRE PER TE" Prosa - Altri Percorsi - Teatro/Danza

Entra nel vivo la campagna abbonamenti della stagione di prosa 2003/2004 del Teatro Municipale di Piacenza, per la prima volta curata da Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione.
Dopo un periodo riservato alle prelazioni per gli abbonati della stagione precedente, la campagna abbonamenti si apre a tutto il pubblico.
E lo spettatore pu scegliere tra differenti percorsi: Prosa, Altri Percorsi e Teatro/Danza. “Tre per te”, appunto, il titolo della stagione. Prosa: il teatro classico e di tradizione, attori e registi di fama, ma anche eventi di grande richiamo per il pubblico. Altri Percorsi: per scoprire una generazione di giovani registi, la nuova drammaturgia, le tendenze pi innovative nel panorama teatrale. Teatro/Danza: un settore emergente che a livello europeo gi affermato da anni e che in Italia si sta sempre pi ponendo in evidenza, ma per Piacenza si tratta di una novit assoluta. In pratica il cartellone del Municipale si fa in tre. Perch il Teatro Municipale possa essere sar sempre pi riconoscibile come luogo del “grande teatro”: i grandi classici, i grandi autori, i grandi testi, gli attori e i registi di fama, gli eventi di grande richiamo, ma allo stesso tempo anche luogo e occasione per la scoperta e il confronto con le tendenze pi contemporanee della scena.
Sabato 27 settembre primo giorno di abbonamenti riservato ai cartelloni “Altri Percorsi” e “Teatro/Danza”: biglietteria al Teatro Comunale Filodrammatici (ingresso da via San Siro 9) dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15 alle 18 e nelle agenzie della Banca di Piacenza aperte il sabato mattina.
Domenica 28 settembre la campagna abbonamenti si apre anche al cartellone “Prosa”: biglietteria al Teatro Municipale dalle ore 10.30 alle 13. Da luned 29 settembre si possono acquistare gli abbonamenti alla stagione 2003/2004 per tutti e tre i percorsi, indifferentemente. Al Teatro Municipale la biglietteria aperta il mercoled e sabato dalle ore 10.30 alle 13. Al Teatro Comunale Filodrammatici (via San Siro 9) dal luned al venerd dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15 alle 18 e il sabato dalle ore 10 alle 13. Alla Banca di Piacenza gli abbonamenti e i biglietti si possono acquistare presso tutti gli sportelli nei giorni ed orari di apertura degli stessi.
Alla campagna abbonamenti per tutto il pubblico Teatro Gioco Vita arriva gi con un bilancio positivo: degli abbonati della stagione 2002/2003 circa il 75% ha scelto di confermare l’abbonamento alla prosa del Municipale anche per il 2003/2004. Considerando il fisiologico ricambio del pubblico, questo un risultato non indifferente. Tanto pi che, dal conteggio, sono stati esclusi gli studenti.
Segno che il cartellone sta riscontrando l’interesse degli spettatori. Nel percorso prosa, in abbonamento, figurano Gabriele Lavia con “L’avaro” di Molire; Moni Ovadia con “L’armata a cavallo” prodotto da Nuova Scena – Arena del Sole; Paolo Poli con “Jacques il fatalista”; il Teatro Stabile dell’Umbria con “La tempesta”, regia di Antonio Latella, con Annamaria Guarnieri; Centro Teatrale Bresciano ed Emilia Romagna Teatro con “La brocca rotta” di Heinrich von Kleist, regia di Cesare Lievi; i Teatri Uniti con “Sabato domenica e luned” di Eduardo De Filippo, regia di Toni Servillo; il Piccolo Teatro di Milano con “Arlecchino servitore di due padroni”; Marco Paolini con “Appunti Foresti – dal Milione quaderno veneziano”. Per quanto riguarda gli spettacoli fuori abbonamento, per la prima volta Piacenza ospiter uno spettacolo di Peter Brook: si tratta de “La mort de Krishna”, estratto dal Mahabharata opera titanica del grande regista ed evento teatrale che ha segnato un’epoca. Ci saranno poi Claudio Bisio e il Quartetto Zelig con “I bambini sono di sinistra”, il musical “The Full Monty” con la regia di Gigi Proietti e Maurizio Crozza con “Ognuno libero”.
La sezione altri percorsi ospiter il Progetto Urt con “Mojo Mickibo” di Owen Mc Cafferty, la Compagnia Sud Costa Occidentale con “Carnezzeria”; Spiro Scimone e Francesco Sframeli con “Nunzio”, regia di Carlo Cecchi (sar anche proiettato il film “Due Amici”, tratto dallo spettacolo); Laura Curino con “L’et dell’oro”, regia di Serena Sinigaglia, produzione del Teatro Stabile di Torino; Nicola Pistoia e Paolo Triestino con “Muratori”, di Edoardo Erba, regia di Massimo Venturiello; fuori abbonamento “Miracolo a Milano”, una coproduzione Teatro Gioco Vita – Piccolo Teatro di Milano – Institut International de la Marionette.
Tre invece i titoli per la sezione teatro/danza: “Danzando Lolita”, omaggio a Nabokov di Stefano Benni, Paolo Damiani e Giorgio Rossi; “May B.” della Compagnie Maguy Marin; e la nuova produzione “L’uccello di fuoco”, fiaba per musica e ombre da “L’oiseau de feu” di Igor Stravinsky e figure di Enrico Baj, realizzata da Teatro Gioco Vita e Centro Regionale della Danza – Aterballetto, con la regia e le scene di Fabrizio Montecchi e le coreografie di Mauro Bigonzetti.
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, telefono 0523.332613, e-mail ufficiostampa@teatrogiocovita.it
 


Teatro Magazine 25
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e pap
ANIMATERIA

Teatro Gioco Vita S.R.L. 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo