Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, è condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualità e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose è appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, serietà e impertinenza, realtà e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non è mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta…
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civiltà e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libertà, sulla creatività, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS
laboratori internazionali

16/12/2006

"IL GATTO CHE AVEVA GLI STIVALI" - 17 dicembre 2006 - Teatro Comunale Filodrammatici di Piacenza

A TEATRO CON MAMMA E PAPA’ 2006/2007
11° edizione della stagione di teatro per le famiglie “IL GATTO CHE AVEVA GLI STIVALI” del CENTRO TEATRALE CORNIANI
Domenica 17 dicembre 2006
Teatro Comunale Filodrammatici
Doppia recita ore 16.30 e ore 18

Una scalcagnata e improvvisata compagnia di animali della fattoria decide di mettere in scena una rappresentazione per gli amici che abitano nel bosco. Si tratta della fiaba di Perrault “Il gatto con gli stivali”, che nel racconto del Centro Teatrale Corniani diventa “Il gatto che aveva gli stivali” arrivando a contenere più vicende e citando più generi di spettacolo.
Appuntamento domenica 17 dicembre al Teatro Comunale Filodrammatici con doppia rappresentazione alle ore 16.30 e alle ore 18 (la seconda recita è stata inserita perché ormai quasi tutti esauriti i posti al primo spettacolo).
Prosegue così l’undicesima edizione di “A teatro con mamma e papà”, la stagione per di teatro famiglie organizzata da Teatro Gioco Vita - Teatro Stabile di Innovazione e dal Comune di Piacenza - Assessorato alle Politiche scolastiche e per l’infanzia, Teatri e Turismo con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano nell’ambito del programma “InFormazione Teatrale”, il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Dipartimento dello Spettacolo e della Regione Emilia Romagna e il patrocinio dell’Unicef.
Ecco allora che il testo dello spettacolo sarà elaborato dal gallo, la gallina si incaricherà della regia mentre gli altri animali, maiale, coniglio, oca e così via saranno gli attori. Ovviamente il gatto sarà il protagonista principale.
In un continuo susseguirsi di imprevisti la storia si intreccerà con la vita quotidiana degli animali di questa fattoria. Tra il campo di grano e il campo di girasoli i pericoli per questi animali non mancano. Ma nasce anche una storia d'amore tra la gallina e il gallo, che tra un continuo battibeccare per la buona riuscita dell'impresa, si scoprono piacevolmente e appassionatamente innamorati.
Un po’ di musical, un po’ di cabaret e soprattutto un allegro gioco degli equivoci e dei bisticci che fa animare i pupazzi con grande vivacità.
Lo spettacolo è prodotto dal Centro Teatrale Corniani con il gruppo spagnolo Minimax e il festival internazionale del teatro per ragazzi “I teatri del mondo” di Porto Sant’Elpidio. Unisce il teatro di figura tipico di Corniani con le tecniche della Compagnia di Valencia specializzata nella manipolazione dei pupazzi a vista.
Autore del testo è Maurizio Corniani, la regia è di Ion ladarescu, entrambi in scena insieme a Paola Lacaprara.

Per assistere agli spettacoli della rassegna per le famiglie “A teatro con mamma e papà” si può scegliere tra singolo biglietto o abbonamento, per cui vengono riproposte le formule già collaudate: la speciale tessera/carnet grazie alla quale bambini e adulti possono assistere a cinque spettacoli a scelta della stagione, le riduzioni sul costo di abbonamenti e biglietti quando sono due o più i bambini appartenenti allo stesso nucleo familiare, gli sconti per i nonni e le nonne che accompagnano i nipoti a teatro.
Il servizio di biglietteria è attivo presso Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione, in via San Siro 9, dal lunedì al giovedì dalle ore 15.00 alle 18.00 e sabato dalle ore 10.00 alle 13.00.
Nei giorni di spettacolo il servizio di biglietteria è attivo nella sede della rappresentazione a partire dalle 15.30.
Per informazioni sulla rassegna “A teatro con mamma e papà” è possibile rivolgersi a Teatro Gioco Vita (telefono 0523.332613, biglietteria 0523.315578, e-mail info@teatrogiocovita.it).

 


Teatro Magazine 24
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e papà
Laboratori Internazionali

Teatro Gioco Vita S.R.L. © 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo