Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, è condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualità e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose è appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, serietà e impertinenza, realtà e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non è mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta…
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civiltà e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libertà, sulla creatività, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS
laboratori internazionali

14/12/2007

A TEATRO CON MAMMA E PAPA’ 2007/2008
12° edizione della stagione di teatro per le famiglie

SALT’IN BANCO 2007/2008
28° rassegna di teatro scuola


“IL CAPI E LA BELLA ADDORMENTATA”
GLI ALCUNI
Teatro Comunale Filodrammatici < Br> Domenica 16 dicembre 2007 - ore 16.30 e ore 18.00 (per le famiglie)
Lunedì 17 dicembre 2007 –ore 9.15 e ore 10.45 (per le scuole)

Appuntamento ormai natalizio per “A teatro con mamma e papà” , la rassegna di teatro per le famiglie organizzata da Teatro Gioco Vita - Teatro Stabile di Innovazione e dal Comune di Piacenza - Assessorato alla Cultura con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano nell’ambito del programma “InFormazione Teatrale” , il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Dipartimento dello Spettacolo e della Regione Emilia Romagna e il patrocinio dell’Unicef. Domenica 16 dicembre al Teatro Comunale Filodrammatici va in scena “Il capi e la bella addormentata” , uno spettacolo che parla di creatività, tratto dalla seconda serie televisiva dal titolo ”Eppur si muove” che Gli Alcuni hanno coprodotto con Rai Due. Doppia recita alle ore 16.30 e alle ore 18. Sono disponibili posti ancora solamente per la seconda rappresentazione.
“Il capi e la bella addormentata” replicherà lunedì 17 dicembre, sempre al Teatro Comunale Filodrammatici con inizio alle ore 9.15 e alle ore 10.45, per la stagione 2007/2008 di teatro scuola “Salt’in banco” , organizzata da Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione, Comune di Piacenza – Assessorato alla Cultura, Provincia di Piacenza – Assessorato al Sistema scolastico e formativo, lavoro, iniziative istituzionali per la pace e il patrocinio dell’Unicef.
Protagonisti sono il capo disegnatore Sergio e il suo scaltro assistente Francesco. I nostri eroi, questa volta, sono alle prese uno dei personaggi più famosi del mondo delle fiabe: la strega de “La bella addormentata nel bosco”, che è entrata nello studio e ha rubato i disegni dell’arrivo del principe azzurro al castello. Il suo piano è micidiale: impedire al principe di baciare la principessa, per trasformare il castello in un centro commerciale.
Ma Francesco, la camaleonte Lea e i due uccelli gemelli Lello e Lella scoprono il piano! Decidono di entrare nel mondo delle fiabe e inseguono la strega: per fermarla dovranno risolvere una serie di indizi, il cui denominatore comune è la creatività. “La creatività – spiegano gli artisti della Compagnia – non è il punto di partenza della personalità dei bambini, ma il traguardo da perseguire nella loro educazione, il frutto di un percorso di apprendimento chiaro e definito. Nello spettacolo abbiamo identificato un percorso che aiuta il giovane spettatore a individuare l’esistenza di diverse risposte rispetto a un problema, partendo dal presupposto che il prodotto di un’elaborazione non è mai completamente determinato dalle informazioni date”.
“Il capi e la bella addormentata” è scritta e diretta da Sergio Mangio, protagonista in scena con Francesco Mangio. La tecnica utilizzata è quella del teatro d'attore con pupazzi e videoproiezioni, le musiche sono originali del Gruppo Alcuni.
Il Gruppo Alcuni nasce nel luglio del 1973. Già dall’inizio dell’attività viene immediatamente riconosciuta la funzione pedagogica del teatro che si è via via sviluppata e ampliata nel corso degli anni. Lo stretto rapporto che si viene a creare tra comunicazione ed educazione diventa l’oggetto principale del lavoro della Compagnia senza limitarsi al teatro ma, nel corso degli anni, estendendosi a tutti gli ambiti della comunicazione mediale. In funzione di questo il gruppo si è dato una particolare struttura operativa che, partendo dall’allestimento e dalla circuitazione degli spettacoli, si è sviluppata nell’ambito delle produzioni audiovisuali (fiction e cartoni animati) nell’ambito dell’editoria, della musica e della formazione.
In questa funzione pedagogica non va ovviamente dimenticata l’educazione ai media. Gli Alcuni sono infatti diventati un punto di riferimento a livello internazionale per questo settore. Basta ricordare il nostro progetto “Ciak Junior” che coinvolge emittenti televisive di tutto il mondo per provare a promuovere un’alfabetizzazione all’uso del linguaggio delle immagini nei confronti dei ragazzi delle scuole medie.

Biglietteria
Il servizio di biglietteria è attivo presso Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione, in via San Siro 9, dal martedì al venerdì ore 15-18 e sabato ore 10-13.
Domenica 16 dicembre il servizio di biglietteria è attivo al Teatro Comunale Filodrammatici, in via Santa Franca 33, a partire dalle ore 15.30.
Per i biglietti, riproposte le formule già collaudate, come lo speciale carnet grazie alla quale bambini e adulti possono assistere a cinque spettacoli a scelta della stagione, le riduzioni sul costo di abbonamenti e biglietti quando sono due o più i bambini appartenenti allo stesso nucleo familiare, gli sconti per i nonni e le nonne che accompagnano i nipoti a teatro.

 


Teatro Magazine 24
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e papà
Laboratori Internazionali

Teatro Gioco Vita S.R.L. © 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo