Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, è condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualità e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose è appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, serietà e impertinenza, realtà e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non è mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta…
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civiltà e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libertà, sulla creatività, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS
laboratori internazionali

06/10/2008

Le ombre di Teatro Gioco Vita per la quarta volta in Canada

Lo spettacolo “Pépé e Stella” protagonista di una lunga tournée partita il 15 settembre scorso e che terminerà l’11 novembre.
Dodici tappe (tra cui le più prestigiose a Montréal, Jonquière e Beloeil), per un totale di quasi 50 repliche
A Jonquière anche un laboratorio di formazione professionale di Fabrizio Montecchi

Le ombre di Teatro Gioco Vita ritornano in Canada. Questa volta ad essere protagonista di una lunga e articolata tournée oltreoceano del Teatro diretto da Diego Maj è lo spettacolo “Pépé e Stella”, una storia d’amicizia tra una storia di amicizia tra un bambino e un piccolo cavallo tratta da un racconto di Barbro Lindgren, una delle scrittrici per l’infanzia contemporanee più amate al mondo. Una storia semplice ma ricca di suggestioni ed emozioni che riflettono tanto dell’universo infantile, con l’adattamento teatrale di Nicola Lusuardi, regia e scene di Fabrizio Montecchi, sagome di Nicoletta Garioni, musiche di Michele Fedrigotti, costumi di Corinne Lejeune. In scena Alessandro Ferrara e Rosanna Sparavano, con Davide Rigodanza alle luci e fonica.
Una cinquantina di repliche nella versione francese “Pèpè et Etoile”, con una permanenza della Compagnia che, iniziata il 15 settembre scorso, proseguirà fino all’11 novembre, dodici tappe (tra cui le più prestigiose a Montréal, Jonquière e Beloeil) e altrettanti organizzatori coinvolti.
Gli inviti in Canada sono pervenuti dalle reti di organizzatori Objective Scène (Réseau des diffuseurs professionnels en arts de la scène) e Roseq (Reséau des Organisateurs de Spectacle de l’Est du Quebec), come pure dalla Maison Théâtre di Montréal (Maison québécoise du théâtre pour l’enfance et la jeunesse) e da L’Arrière Scene di Beloeil (Centre Dramatique pour l’enfance et la jeunesse).
La prima parte della tournée ha fatto capo alla rete Objectif Scène, che riunisce dodici diffusori professionali di arti della scena della regione del Saguenay-Lac-Saint- Jean con il ruolo di assicurare la qualità, la diversità e la ricchezza degli spettacoli e allo stesso tempo la vitalità culturale della regione. E’ un organismo senza scopo di lucro la cui missione è promuovere lo sviluppo e la diffusione della cultura teatrale favorendo il coordinamento tra diffusori professionali riconosciuti. Hanno ospitato lo spettacolo “Pépé e Stella” tre aderenti a Objectif Scène: Maniganses, festival international des arts de la marionnette di Jonquière (dal 19 al 21 settembre); Service des Loisirs de Ville d’Alma pour l’Auditorium d’Alma (23 settembre), Service des Loisirs de Roberval (25 settembre).
Da segnalare, la presenza alla rassegna Maniganses – Festival international des arts de la marionnette di Jonquière: evento più importante del Canada dedicato al teatro di figura per tutto il pubblico e unico nella regione del Quèbec, il Festival – a carattere biennale – ha fama a livello internazionale in quanto si distingue per la qualità della programmazione, la ricchezza degli scambi culturali e il calore della sua accoglienza. La prima edizione risale al 1990, quando la vetrina era chiamata Semaine Mondial de la Marionnette e si teneva nel mese di giugno ; dal 2004 il festival è stato rinominato Maniganses e il periodo di programmazione spostato a settembre. La decima edizione, che si è tenuta dal 16 al 21 settembre, è stata dedicata in modo particolare ai paesi del Mediterraneo. Per quanto riguarda Teatro Gioco Vita, oltre che con lo spettacolo “Pépé e Stella” è stato presente con un laboratorio di formazione professionale tenuto dal regista e responsabile artistico della Compagnia, Fabrizio Montecchi, insieme a Nicoletta Garioni. Un percorso che ha ottenuto numerosi consensi, tanto che gli organizzatori si sono detti interessati ad un’eventuale ripresa nella prossima edizione di Maniganses che si terrà nel 2010.
E’ poi la volta di altre sette tappe in altrettante piazze che fanno capo a diffusori aderenti al Roseq, la più longeva rete del Québec (è nata nel 1978) che riunisce organizzatori di varie tipologie e generi di spettacolo, fornendo servizi di programmazione, ospitalità di circa 700 rappresentazioni l’anno, servizi di comunicazione, informazione e pubblicità. Tutto questo con lo scopo di favorire la circolazione di spettacoli e compagnie professionali sul territorio, contribuendo all’incremento del livello qualitativo e artistico dei facenti parte alla rete, favorire il coordinamento e lo sviluppo culturale, contrastare l’isolamento e mettere in comune le competenze.
Teatro Gioco Vita figura nel cartellone di sette aderenti al Roseq: Café-Théatre Graffiti di Port Cartier (27 settembre), Corporation de la Salle se spectacle de Sept-Iles (29 settembre, Salle Jean–Marc Dion), Comité de spectacle de Fermont (1 ottobre, Auditorium de la polyvalente Horizon Blanc), Corporation de gestion de la Salle de spectacle de Baie Comeau (3 ottobre, Théatre de Baie-Comeau), Corporation du Centre Culturel de Rivière-du-Loup (5 ottobre, Centre Culturel de Rivière-du-Loup), Spect’Art Rimouski (6 ottobre, Salle Georges-Beaulieu) e SOCLE -Société de developpement culturel de l’Estran con sede a Petite-Vallée (8 ottobre, Théatre de la Vieille Forge).
Lo spettacolo “Pépé e Stella” sarà quindi a Beloeil ospite di L’Arrière Scène, Centre dramatique pour l’enfance et la jeunesse: sarà in cartellone il 12, 14 e 15 ottobre nel programma di ospitalità della stagione 2008/2009 del teatro. L’Arrière Scène, infatti, si occupa sia di produzione e ricerca sia di ospitalità di spettacoli, per il pubblico adulto e per le scuole e le famiglie.
Sarà quindi la volta di una lunga permanenza a Montréal alla Maison Théatre, Maison québécoise du théâtre pour l’enfance et la jeunesse : Teatro Gioco Vita sarà in cartellone dal 17 ottobre al 9 novembre. Fondata nel 1982, attualmente la struttura è formata dall’associazione di venticinque Compagnie teatrali, con la missione di favorire lo sviluppo del teatro per l’infanzia e la gioventù e di offrire a tutti, attraverso la diffusione di opere teatrali di qualità, una porta aperta sulla cultura : in Quèbec un luogo unico di incontro agli spettatori e ai professionisti del teatro.
Teatro Gioco Vita è già stato ospite della Maison Thèatre nel 1998, con lo spettacolo “Pescetopococcodrillo”, e nel 2000 con “Gli amici di Loulou”. Anche a Beloeil e Jonquière si tratta di un ritorno per la nostra Compagnia, che nel 1998 era stata sempre ospitata, rispettivamente, da L’Arrière Scène e dalla Semaine Mondial de la Marionnette.
In quell’anno, infatti, Teatro Gioco Vita era stato protagonista di due tournée in Canada: una lunga permanenza di “Pescetopococcodrillo” che aveva fatto tappa oltre che a Montréal e Beloeil, anche a Ottawa e Quèbec; l’ospitalità della produzione “L’uccello di fuoco” alla Semaine Mondial de la Marionnette di Jonquière.

 


Teatro Magazine 24
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e papà
Laboratori Internazionali

Teatro Gioco Vita S.R.L. © 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo