Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, è condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualità e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose è appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, serietà e impertinenza, realtà e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non è mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta…
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civiltà e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libertà, sulla creatività, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS
laboratori internazionali

24/11/2004

PROGETTO PER LE SCUOLE "GOLDONI E LA SCENA CONTEMPORANEA"``

Stagione “TRE PER TE” del Teatro Municipale di Piacenza
“SALT’IN BANCO” Rassegna di Teatro Scuola

“IL TEATRO DI CARLO GOLDONI e la scena contemporanea”
Progetto di educazione al Teatro
a cura di Stefano Tomassini, Compagnia Infidi Lumi


Secondo appuntamento rivolto agli insegnanti:
venerdì 26 novembre alle ore 17.30 al Teatro Comunale Filodrammatici

Da sabato 27 novembre iniziano gli incontri nelle scuole superiori


Entra nel vivo il Progetto di educazione al teatro “Il teatro di Carlo Goldoni e la scena contemporanea”, rivolto a insegnanti e studenti e inserito nel programma della XXV Rassegna di Teatro Scuola “Salt’in banco”. L’iniziativa è collegata all’ospitalità dello spettacolo “Goldoni_Variazioni”, ideazione drammaturgica e regia di Stefano Tomassini, messo in scena dalla Compagnia Infidi Lumi e inserito nella stagione di prosa 2004.2005 “Tre per Te” del Teatro Municipale di Piacenza (sezione “Altri Percorsi”). La Compagnia Infidi Lumi, il cui regista Stefano Tomassini collabora al progetto per le scuole sul teatro di Goldoni, è in residenza artistica presso Teatro Gioco Vita.
Venerdì 26 novembre alle ore 17.30 al Teatro Comunale Filodrammatici si terrà il secondo incontro per gli insegnanti del percorso sul tema “LA RIFORMA GOLDONIANA DEL TEATRO manifesto poetico per una drammaturgia europea”. Argomento dell’incontro: Il Teatro comico”: “azione” in poetica di Carlo Goldoni. Saranno trattati in modo specifico i testi goldoniani “Il teatro comico”, “Il ventaglio” e “La locandiera” e il percorso di studio che ha condotto la Compagnia di ricerca teatrale Infidi Lumi alla messa in scena dello spettacolo “Goldoni_Variazioni”. La lezione approfondirà quindi gli argomenti trattati da Stefano Tomassini il 12 novembre scorso nella prima giornata del progetto - tema Carlo Goldoni: la vita, le opere, la riforma del teatro - di carattere più generalistico su Goldoni, la sua poetica e la sua riforma del teatro.
L’iniziativa è rivolta in particolare agli insegnanti delle scuole secondarie inferiori e superiori, ma anche delle primarie. Può essere utile ai docenti, oltre che come arricchimento personale, anche come occasione di formazione e aggiornamento professionale.
A tutti gli insegnanti che partecipano al percorso è offerta la possibilità di assistere gratuitamente allo spettacolo “Goldoni_Variazioni” in programma il 2, 3 e 4 dicembre per il cartellone “Altri percorsi” della Stagione di Prosa “Tre per Te” del Teatro Municipale.
Il Progetto di educazione al teatro “Il Teatro di Goldoni e la scena contemporanea”, curato da Stefano Tomassini, si compone di un altro percorso, oltre a questo rivolto agli insegnanti: si tratta di una serie di incontri per gli studenti delle scuole secondarie superiori. “IL TEATRO DI CARLO GOLDONI in dialogo con la scena contemporanea - Incontro introduttivo alla visione dello spettacolo della Compagnia Infidi Lumi “Goldoni_Variazioni” il titolo dell’iniziativa.
Il regista Stefano Tomassini, della Compagnia Infidi Lumi, terrà un incontro a scuola con le classi interessate alla visione dello spettacolo.
Tale incontro intende offrire agli studenti chiavi di lettura e strumenti di interpretazione del lavoro di ricerca e di studio condotto a partire da “Il teatro comico”, “La locandiera” e “Il ventaglio” di Carlo Goldoni fino a coinvolgere in generale l’opera teatrale goldoniana: come il “manifesto poetico” dialoga ancora con la scena contemporanea, come il teatro goldoniano può oggi interagire con l’esperienza della ricerca teatrale.
L’incontro non si propone come momento esclusivamente funzionale alla visione dello spettacolo, ma si pone l’obiettivo di offrire spunti, suggestioni, occasioni di ulteriore approfondimento sull’opera di Goldoni.
I contenuti potranno essere di volta in volta adattati alle esigenze e/o agli interessi delle classi. In tal modo gli studenti potranno approfondire il lavoro e l’opera di Goldoni e la sua riforma del teatro, anche in riferimento al contesto più ampio della cultura teatrale e letteraria italiana ed europea del Settecento. Allo stesso tempo il teatro goldoniano sarà messo a confronto con l’esperienza della ricerca teatrale contemporanea, in particolare con l’impaginazione registica e drammaturgia proposta dalla Compagnia Infidi Lumi in “Goldoni_Variazioni”.
Anche per gli studenti il percorso di educazione al teatro si completa con la visione dello spettacolo.
Sono già stati fissati i primi incontri, che si terranno a partire da sabato 27 novembre: protagonisti a Piacenza gli studenti del Liceo “Respighi” e del Liceo “Gioia”. E’ prevista anche una trasferta a Codogno al Liceo “Novello”.
Tutti gli incontri sono curati e tenuti da Stefano Tomassini, regista teatrale e docente universitario presso l’Università Cà Foscari di Venezia. Tomassini dirige la Compagnia Infidi Lumi, che da anni concentra il proprio lavoro nella personale ricerca di un teatro della scrittura, cercando petrò di verificare attraverso gli schemi del teatro totale, di ricerca del movimento e del segno, la funzionalità dei meccanismi spesso a favore di una fenomenologia dello spettatore che deve darsi un gran da fare per costruirsi il suo spettacolo, la sua visione. Una sfida che ancora una volta viene rinnovata in “Goldoni_Variazioni”.
La partecipazione agli incontri è libera e gratuita.
Per informazioni sul progetto è possibile rivolgersi all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita (telefono 0523.332613, e-mail scuola@teatrogiocovita.it).
 


Teatro Magazine 24
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e papà
Laboratori Internazionali

Teatro Gioco Vita S.R.L. © 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo