Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, è condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualità e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose è appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, serietà e impertinenza, realtà e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non è mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta…
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civiltà e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libertà, sulla creatività, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS
laboratori internazionali

15/12/2008

“Scrooge”- Ballata per attori e ombre da “Canto di Natale” di Charles Dickens
al Teatro Valle di Roma dal 16 dicembre al 6 gennaio


coproduzione Teatro Gioco Vita e Teatro delle Briciole

Il Natale al Teatro Valle di Roma avrà le ombre di Teatro Gioco Vita. “Scrooge”, la ballata per attori e ombre dal “Canto di Natale” di Charles Dickens, il nuovo spettacolo realizzato in coproduzione con il Teatro delle Briciole di Parma, andrà in scena nella capitale, nel prestigioso teatro gestito dall’Ente Teatrale Italiano, dal 16 dicembre al 6 gennaio.
La “prima” di martedì 16 dicembre sarà alle ore 20.45. Per l’occasione sarà presente con la Compagnia il direttore artistico di Teatro Gioco Vita, Diego Maj.
Dal 17 al 19 dicembre sono in programma recite scolastiche alle ore 10, il 20, 22, 27 dicembre e il 2, 3 e 5 gennaio le rappresentazioni sono alle ore 19, mentre il 21 e 28 dicembre e il 1° e 4 gennaio gli spettacoli sono al pomeriggio alle ore 16.45.
Una lunga permanenza, quella al Teatro Valle: importante tappa di una lunga tournée che dopo Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Lecce, toccherà anche Latina, Rieti, Prato, Modena e Savona per concludersi in Francia a Dijon per il debutto francese di “Scrooge” in occasione del Festival “A pas contés” .
Nel frattempo, è stato realizzato anche un cd che raccoglie canzoni, musiche e testi dello spettacolo: il titolo è “Scrooge” – ballata da “Canto di Natale” di Charles Dickens. La registrazione è stata eseguita dall'Orchestra Giuseppe Verdi di Parma (direttore artistico Massimo Ferraguti), diretta da Alessandro Nidi. Il cd, ora in uscita, è stato registrato e mixato da Elio Baldi Cantù al Village Studio di Baganzola (Parma).
Lo spettacolo è una sorta di musical: teatro d’attore, teatro d’ombre, musica e canzoni interagiscono sulla scena per raccontare ai ragazzi, ma non solo, la storia di Scrooge, avaro e misantropo riccone nato dalla fantasia di Dickens. Quindi uno spettacolo musicale dove la musica è fulcro dell’intero impianto drammaturgico e scenico.
Nelle intenzioni dei coproduttori, vuole anche essere uno spettacolo per tutti, popolare, nel senso autentico della parola, e coinvolgente: uno spettacolo “spettacolare” ma anche portatore di contenuti e temi di grande attualità.
Dal punto di vista dei rapporti tra attori e ombre, “Scrooge” è incentrato scenicamente sulle molteplici possibilità combinatorie di personaggi in carne ed ossa, ombre corporee e ombre di sagome: quattro performers in scena si cimentano nel complesso ruolo di cantanti, attori e animatori d’ombre.
Scrooge è un perfetto prototipo di uomo avido ed egoista, cieco e insensibile di fronte ai mali del mondo; ma anche un esempio edificante di uomo in lotta con una lacerante presa di coscienza. I viaggi nel passato, nel presente e nel futuro nei quali gli spettri lo conducono nel suo notturno incubo natalizio sono le dolorose e necessarie tappe verso una matura consapevolezza del suo essere nel mondo.
Anche se libero dagli eccessi moralistici del racconto dickensiano, lo “Scrooge” di Teatro Gioco Vita e del Teatro delle Briciole non rinuncia a parlare di tutto questo: della grande responsabilità che il nostro essere nel mondo comporta.
Musiche e canzoni sono di Alessandro Nidi, i testi di Bruno Stori, la regia e le scene di Fabrizio Montecchi, che hanno lavorato insieme al progetto drammaturgico. I disegni e le sagome sono di Nicoletta Garioni, i costumi di Evelina Barilli. In scena Giuseppe Fraccaro, Candida Nieri, Gino Paccagnella e Michele Radice, con Cesare Lavezzoli alle luci e fonica. Alla produzione hanno collaborato Sergio Bernasani, Paolo Romanini, Morello Rinaldi e Patrizia Caggiati per la realizzazione di scene e oggetti, Federica Ferrari, Nicoletta Garioni e Sini Peltola (assisente) per la realizzazione delle sagome.
“Scrooge” è una nuova coproduzione Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione e Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti, due realtà che da anni, pur nella diversità delle poetiche e delle linee artistiche, hanno avviato percorsi di collaborazione instaurando sinergie comuni su alcuni progetti. La coproduzione dello spettacolo “Alice nel paese delle meraviglie” nel 1997, ad esempio, ma anche collegamenti sull’ospitalità e l’attività sul territorio, collaborazioni e scambi culturali. La coproduzione di “Scrooge” costituisce una nuova tappa di questo percorso, che mette insieme le sensibilità e le esperienze artistiche dei due teatri, per un progetto rivolto ai ragazzi e ai giovani nel quale musica, teatro d’ombre e teatro d’attore si confrontano sulla scena per dare vita ad una rilettura originale del “Canto di Natale” di Dickens.

 


Teatro Magazine 24
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e papà
Laboratori Internazionali

Teatro Gioco Vita S.R.L. © 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo