Teatro gioco vita
 
>

"La coscienza del cammino percorso fino ad oggi, tra animazioni, figure, ombre e sagome, è condizione ideale per definire nuovi spazi di progettualità e ridisegnare la prospettiva di un itinerario artistico.
Il nostro punto di vista sulle cose è appesantito da una storia di anni densi di trasformazioni personali e culturali che, in vari momenti, ci hanno portato ad interrogarci per non farci sorprendere dai cambiamenti.
Ma il nostro punto di vista oggi, ancora, ha quella leggerezza necessaria a rompere il ciclo della ripetizione e il mito della sicurezza per sperimentare cose nuove, contaminando lavoro e gioco, serietà e impertinenza, realtà e sogno. Nel desiderio di una bellezza della vita che non è mai esaurita e che l'arte ha il potere di rigenerare ogni volta…
Il nostro fare teatro vuole essere passione, rigore, fantasia, una regola di vita importante soprattutto nei momenti di stanchezza, quando intorno aleggia un'idea asfittica di civiltà e urge reinventare il destino del teatro, anche del nostro, come luogo artistico e di incontro.
Per questo vogliamo mettere almeno tre accenti: sulla libertà, sulla creatività, sulla fantasia."

Diego Maj

MAILING LIST
Inserisci la tua email per ricevere le news direttamente nella tua casella di posta.

Vuoi cancellarti? Clicca qui.

Fondazione Teatri di Piacenza
Biglietti spettacoli

I primi 35 anni di Teatro Gioco Vita sono diventati un libro!
Disponibile nelle librerie e presso Teatro Gioco Vita
NORME SULLA TRASPARENZA
(art. 9, comma 2 e 3 del decreto legge 8 agosto 2013, n.91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112)

ATTO DI NOMINA


DIEGO MAJ

Direttore, Legale rappresentante e Presidente

JACOPO MAJ

Vice direttore

MADDALENA MAJ

Consigliere

ROBERTO DE LELLIS
laboratori internazionali

21/12/2010

A TEATRO CON GUSTO. 2° edizione – 2011

A cura di Giancarlo Spezia, Università Cattolica del Sacro Cuore – Piacenza

Venerdì 4 marzo 2011 al Teatro Municipale
Prenotazioni dal 21 dicembre 2011 alla Biglietteria di Teatro Gioco Vita

Il teatro si confronta ancora una volta a Piacenza con la cucina e i suoi autori e con i prodotti tipici del territorio, per la prima volta sul palcoscenico del prestigioso Teatro Municipale. Dopo il successo avuto con la sua prima edizione, ritorna “A teatro con gusto”, progetto curato da Giancarlo Spezia, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, e organizzato da Teatro Gioco Vita - Teatro Stabile di Innovazione, direzione artistica di Diego Maj, Fondazione Teatri e Comune di Piacenza – Assessorato alla Cultura con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano nell’ambito del programma “Informazione Teatrale”.
L’edizione 2011 della Rassegna, proposta con la collaborazione di Alta Valle del Trebbia e Camera di Commercio di Piacenza, è caratterizzata da un unico appuntamento al Teatro Municipale: venerdì 4 marzo alle ore 20, “Tortello mon amour”. Dal 21 dicembre aperte le prenotazioni.
Preparazioni pratiche di piatti, letture, piacere della tavola: il palcoscenico del teatro diventa luogo in cui scoprire, o riscoprire, insieme, le tradizioni culinarie.
«Il teatro è illusione – spiega il curatore di “A teatro con gusto” Giancarlo Spezia - ma può essere anche un luogo nel quale condividere con altre persone l’emozione di riscoprire la ma¬gia nascosta delle cose quotidiane, distillate dal tempo e dagli uomini. Per questo una mia idea, condivisa e incoraggiata da Diego Maj, si è concretizzata in “A teatro con gusto”: un viaggio nella memoria, nella cultura e nei cibi di un paesaggio. Anche quest’anno gli spettatori-attori saliranno sul palcoscenico per sedersi a questo avventuroso desco, presi per mano dalle voci vicine e lontane di scrittori che hanno amato e descritto i piatti della loro infanzia. “A teatro con gusto” ama dare voce a quella cucina popolare di cui quasi nessuno parla e che costituisce non di meno la base della alimentazione di un territorio. È stu-pefacente constatare come, in un’epoca di velocissimo scambio di informazioni e di merci, la cultura popolare continui a non distaccarsi dalla strada maestra della tradizione, non perché reazionaria ma semplicemente perché saggia e prudente. Il lavoro quotidiano della preparazione del cibo è sovente una sorta di riflesso condizionato, nel quale le massaie compiono i gesti e le scelte che raramente si distaccano dal loro mondo abitudinario. Quest’anno ci occuperemo della cultura popolare del nostro territorio portando sul palco Carmen Artocchini, una vera icona nell’immaginario collettivo della nostra provincia, depositaria ed instancabile catalogatrice e divulgatrice dei piatti della cultura popolare piacentina. La serata ha per titolo “Tortello mon amour” e con l’aiuto di Andrea Grignaffini svilupperemo il confronto con l’analogo piatto della tradizione parmense».

venerdì 4 marzo 2011 - ore 20 - Teatro Municipale
Tortello mon amour
Il cibo non è solo il carburante del nostro corpo: esso è alimento dello spirito e comunica emozioni nella più totale soggettività. Le emozioni più forti sono quelle che evocano persone care, il passato e soprattutto l’infanzia. Qualche volta capita di fare un salto sulla sedia per un sapore che all’improvviso ci riporta indietro negli anni, come saliti su una macchina del tempo. I tortelli attuali sono molto differenti da quelli della ricetta di decenni orsono, ben indicata da Carmen Artocchini oltre quarant’anni fa. Vorremmo ritrovare per un attimo quel sapore lontano e farvi compiere un tuffo nel passato.
il libro
Carmen Artocchini, Piacenza a tavola, Edizioni Tip.Le.Co.
presentazione della serata
Giancarlo Spezia
Dimostrazione della preparazione dei tortelli di magro
Menù
Antipasto
- salumi della tradizione
Primi piatti
- tortelli ricotta e spinaci secondo l’antica ricetta piacentina
- tortelli di erbette secondo l’antica ricetta parmense
Secondo piatto
- oca arrosto con le mele, patate al forno
Dolce
- turtlitt
Vini del territorio Azienda Agricola Molinelli - Ziano P.no
piatti a cura di
Antica Locanda del Falco - Loc. Rivalta di Gazzola
Trattoria Cervini - Loc. Campremoldo Sopra di Gragnano T.
con la collaborazione dell’Istituto Alberghiero Raineri-Marcora
interverranno
Carmen Artocchini, Andrea Grignaffini

Informazioni e prenotazioni:

TEATRO GIOCO VITA - Teatro Stabile di Innovazione
Via San Siro 9 - 29121 Piacenza
Tel. 0523.315578 (biglietteria) - 0523.332613 (uffici) - E-mail biglietteria@teatrogiocovita.it; info@teatrogiocovita.it

Costo del biglietto: euro 40.
La serata è a pubblico limitato (max 90 persone). Prenotazione obbligatoria.
Le prenotazioni si accettano a partire da martedì 21 dicembre 2010 e saranno accolte fino a giovedì 24 febbraio.
Orari di apertura della biglietteria di Teatro Gioco Vita: dal martedì al venerdì ore 15-18 (servizio sospeso dal 23 dicembre 2010 al 4 gennaio 2011).

 


Teatro Magazine 24
Festival L'altra scena
Salt'in banco
manifesto
Produzioni
2017/2018
A teatro con mamma e papà
Laboratori Internazionali

Teatro Gioco Vita S.R.L. © 2006 | P.IVA 00883640336

concept: Blacklemon (Credits)
hosting by gedinfo